In uno degli ultimi Consigli dei Ministri, l’attuale governo ha proposto lo stanziamento di un fondo da 100 milioni di euro per il 2022 come misura di sostegno all’autotrasporto e ha prorogato il taglio delle accise (precedentemente in vigore fino al 17 ottobre) al 31 ottobre. Altri 100 milioni di euro sono stati destinati al trasporto pubblico locale e regionale. Il settore dei trasporti in generale è stato fiaccato quest’anno dagli aumenti del costo del carburante che hanno messo in seria difficoltà gran parte degli operatori.

100 milioni per l’autotrasporto: parla la viceministra Bellanova

“Non potevamo rimanere insensibili alla richiesta di sostegno che viene da un settore strategico per il Paese e determinante per la qualità della vita delle persone e le attività delle imprese”, ha detto la viceministra delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili Teresa Bellanova. “In queste settimane, il filo diretto con Palazzo Chigi è stato costante e ringrazio chi insieme a noi ha lavorato per ottenere questo risultato, che porta a oltre 1 miliardo le risorse che quest’anno abbiamo destinato al settore, compresi i 240 milioni già previsti per il Triennio 2022-2024  nella Legge di bilancio 2022. Adesso per i criteri di determinazione, le modalità di assegnazione e le procedure di erogazione procederemo con un Decreto Mims di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze nel rispetto della normativa europea sugli aiuti di Stato, ma l’impegno è già quello di velocizzare i tempi quanto più possibile”.​

In primo piano

Il nostro esclusivo Supertest dell’IVECO S-WAY 490

Questo è l’Iveco S-Way 490 che Vado e Torno ha provato in esclusiva per l’Italia sull’impegnativo percorso del Supertest 500 km, dove il pesante stradale Iveco ha realizzato, con 3,81 chilometri percorsi per ogni litro di gasolio consumato, una prestazione che lo proietta di diritto nell’olimpo dei ...

Articoli correlati