L’autonomia dei camion elettrici di Volvo Trucks, se resterà in linea con i miglioramenti recentemente applicati al Volvo FNR Electric, andrà incontro a notevoli perfezionamenti nei prossimi anni, in linea con le crescenti esigenze di operatività sostenibile sul lungo raggio delle aziende di trasporto. Il Volvo VNR Electric, uno dei sei modelli di camion pesanti completamente elettrici progettati e sviluppati dal produttore svedese e in vendita da dicembre 2020, arriverà infatti sul mercato con una nuova versione, in cui l’autonomia è stata aumentata fino all’85% e la ricarica ulteriormente velocizzata.

Per ora, tuttavia, il mezzo sarà destinato solo ed esclusivamente al mercato nordamericano, ma nulla toglie che gli sviluppi ottenuti potranno essere applicati anche sui sistemi propulsivi di nuova concezione dedicati al mercato europeo. La produzione del nuovo Volvo VNR Electric inizierà nel secondo trimestre del 2022 nello stabilimento di New River Valley in Virginia, polo in cui sono prodotti tutti i camion Volvo in Nord America.

Volvo FNR Electric, l’autonomia sfiora i 440 km

Se la prima generazione di Volvo VNR Electric aveva un’autonomia fino a 240 km (150 miglia), la nuova versione migliorata del camion elettrico di classe 8 può vantare un’autonomia operativa fino a 440 km (275 miglia) e una maggiore capacità di immagazzinamento dell’energia fino a 565 kWh. Il miglioramento delle prestazioni è dovuto, tra l’altro, a un design migliorato della batteria e a una nuova versione del pacco batterie, con la possibilità di inserire fino a sei unità. Il nuovo Volvo VNR Electric riduce anche il tempo di ricarica necessario, dato che la capacità di ricarica di 250kW fornisce una carica dell’80% in 90 minuti per il pacchetto a sei batterie e in 60 minuti per la versione a quattro batterie.

“È una testimonianza della leadership di Volvo Trucks in un settore in continua evoluzione il fatto che stiamo portando sul mercato la versione migliorata del nostro VNR Electric solo un anno dopo l’inizio delle vendite del VNR Electric”, ha dichiarato Peter Voorhoeve, Presidente di Volvo Trucks North America.

Volvo Trucks, la roadmap per la sostenibilità. La metà dei camion elettrici entro il 2030

Il miglioramento dell’autonomia e del rendimento del mezzo destinato al mercato nordamericano rimarca ancora una volta quanto ambiziosi siano gli obiettivi di Volvo Trucks su scala globale. Il produttore svedese intende infatti arrivare al 2030 vendendo la metà dei propri mezzi con sistemi propulsivi elettrici. “Siamo determinati a guidare la trasformazione dell’industria dei trasporti. In soli otto anni, il nostro obiettivo è che la metà dei nostri camion venduti a livello globale siano elettrici. L’interesse tra i clienti è alto, e sta rapidamente diventando un vantaggio competitivo per i trasportatori essere in grado di offrire trasporti elettrici e sostenibili. Questo è molto incoraggiante”, ha commentato Roger Alm, presidente di Volvo Trucks.

Volvo Trucks, va ricordato, ha iniziato la produzione in serie di camion elettrici nel 2019, come uno dei primissimi marchi di camion al mondo. La gamma di prodotti comprende ora sei modelli di camion elettrici: Volvo FH, Volvo FM, Volvo FMX, Volvo FE, Volvo FL e il Volvo VNR.

In primo piano

Articoli correlati

Le soluzioni di Scania presentate a LetExpo 2024 

Scania ha confermato conferma la propria presenza alla terza edizione di LetExpo 2024, un evento promosso da ALIS dedicato al mondo della logistica, dei trasporti e dei servizi alle imprese in programma a Veronafiere da martedì 12 a venerdì 15 marzo.