stv

Dopo l’annuncio della consegna dei kit diagnostici per il Covid-19 di settimana scorsa, UPS, leader globale nella logistica, ha fatto sapere in una nota di aver iniziato a testare l’idoneità e la durata dei veicoli elettrici Gaussin, che hanno anche capacità di guida autonoma, per la movimentazione di semirimorchi e container nell’area dell’Hub UPS di Londra. Prove tecniche che testimoniano ancora una volta l’importanza della ricerca e dello sviluppo, anche in una fase complicata come quella che stiamo vivendo.

UPS e Gaussin

 

UPS e Gaussin, insieme per il futuro della guida autonoma nella logistica

Durante la fase iniziale del test, UPS utilizzerà i veicoli – noti nel settore della logistica come “shifters” – con gli autisti nelle cabine di guida per valutare l’operatività del mezzo e le sue prestazioni. Entro la fine dell’anno, UPS passerà alla fase operativa successiva, avviando le funzioni di guida autonoma.

“Questi test fanno parte di un importante sforzo di UPS per integrare i veicoli elettrici in tutto il nostro network globale. I trattori di Gaussin ci aiuteranno a ridurre i costi del carburante e a diminuire le emissioni”, ha dichiarato Juan Perez, Chief Information and Engineering Officer di UPS. “Siamo inoltre impazienti di testarli in modalità di guida autonoma. Questa è per noi una grande opportunità per valutare le tecnologie di nostra proprietà”.

I veicoli elettrici Gaussin hanno zero emissioni di scarico e includono una nuova tecnologia di sostituzione della batteria, che consente di usare i trattori giorno e notte, poiché la batteria scarica viene immediatamente sostituita da una completamente carica. Inoltre, i veicoli saranno dotati di numerose telecamere, sensori e algoritmi sofisticati per migliorare la sicurezza. Queste tecnologie continueranno a produrre efficienze e a migliorare la sicurezza nelle operazioni di UPS.

UPS e Gaussin

Uno shifter per rimorchi, semirimorchi e container

“Il collaudo di questi trattori elettrici e con capacità autonoma fa parte della strategia di trasformazione di UPS, che è resa possibile dalla tecnologia e dall’innovazione”, ha sottolineato Carlton Rose, Presidente di UPS Global Fleet Maintenance & Engineering. “Continuiamo a perseguire e implementare sui veicoli tecnologia più avanzata che ha il potenziale per migliorare la nostra efficienza operativa, adottando al contempo un approccio in evoluzione nell’implementazione di tecnologie per veicoli autonomi”.

I team di Gaussin e UPS Engineering sono in stretta collaborazione dal 2018 per sviluppare insieme un trattore elettrico versatile, potenziabile e competitivo. Lo shifter Gaussin che UPS sta testando a Londra può spostare rimorchi, semirimorchi e container sia in modalità manuale che autonoma.

“Questa collaborazione con UPS ha fornito preziosi spunti di riflessione ai team di ingegneri di Gaussin e siamo lieti di vedere il veicolo in funzione dal vivo”, ha poi concluso Christophe Gaussin, CEO di Gaussin. “I nostri trattori faranno risparmiare sui costi di manutenzione e di energia. Il nostro esclusivo sistema di sostituzione delle batterie consentirà un funzionamento continuo e contribuirà all’efficienza operativa e all’aumento della produttività di UPS”.

In primo piano

Articoli correlati