UIR Unione Interporti Riuniti ha incontrato RAM Spa e il nuovo Amministratore Unico, Davide Bordoni, approfondendo i temi della digitalizzazione della catena logistica italiana, tema che è stato trattato anche nella tappa di Prato del Sustainable Tour

“Nel corso della riunione – ha comunicato il Segretario Generale di UIR, Marcello Mariani – abbiamo descritto gli obiettivi della nostra proposta denominata FVS (Freight Village System)-ELODIE, essa è finalizzata all’efficientamento delle dotazioni digitali degli interporti italiani, attraverso un sistema interoperabile, in linea con gli standard europei, capace di mettere in connessione la Rete degli interporti italiani con il ‘gateway Italia’ a cui RAM sta lavorando”. 

La delegazione UIR ha preso atto, con soddisfazione, del notevole impulso dato dal nuovo Amministratore Unico, Davide Bordoni, alle attività di RAM e della determinazione posta nel raggiungimento degli obiettivi del PNRR nel settore specifico della logistica integrata e nell’intermodalità. 

All’incontro hanno anche partecipato, Gianfranco De Angelis in rappresentanza della Direzione Generale per la Logistica e Intermodalità del MIT, il Direttore RAM Spa Francesco Benevolo e Massimo Arnese Coordinatore del Gruppo di lavoro UIR sulla digitalizzazione della Rete Interportuale. 

Ha concluso quindi Mariani: “La riunione, caratterizzata da un proficuo e specifico scambio di informazioni, ha permesso di verificare quanto RAM sta realizzando a favore della digitalizzazione della catena logistica italiana, insieme è stato anche un utile approfondimento della realtà degli interporti italiani quale rete di infrastrutture intermodali a servizio dello sviluppo e della innovazione del Paese”. 

In primo piano

Articoli correlati