Geotab, azienda globale specializzata nello sviluppo di soluzioni tecnologiche per i veicoli connessi, ha partecipato anche quest’anno a Transpotec. In quello che nel corso dell’evento Geotab Partner Day del mese scorso a Roma il Country Manager di Geotab Italia, Franco Viganò, ha definito “l’anno della maturità” per il gruppo, Geotab ha concentrato la sua attenzione in particolare su due delle ultime soluzioni presentate.

Geotab a Transpotec con la soluzione Ace per le flotte

E qui veniamo all’intelligenza artificiale generativa, logica su cui è basato Ace, il primo copilota per la gestione delle flotte sviluppato da Geotab. Il nuovo prodotto vanta l’accesso a un’ampia gamma di dati sulle flotte: dalle analisi relative a sicurezza, manutenzione predittiva, percorsi e zone di attività, alle statistiche sui veicoli elettrici, passando per eventi eccezionali, monitoraggio GPS e molto altro ancora. Di conseguenza, è in grado di fornire risposte concrete a un’ampia gamma di domande complesse, memorizzando ogni dialogo al fine di migliorare le interazioni future. Inoltre, i contributi proposti sono personalizzati e adattati alle singole esigenze di business, sulla base del contesto offerto dalla configurazione della flotta in MyGeotab.

Il Centro di sicurezza, sempre basato sull’AI generativa

Altro focus, il Centro per la sicurezza, un modulo della suite MyGeotab orientato alla gestione dei rischi operativi di una flotta aziendale. Sono tanti gli incidenti che vedono come “protagonisti” i veicoli commerciali, con impatti significativi su più livelli per le aziende, oltre alle conseguenze nefaste dal punto di vista umano. Il Centro per la sicurezza, disponibile all’interno della piattaforma MyGeotab, integra uno strumento basato sull’intelligenza artificiale che lo rende un vero e proprio ‘centro di eccellenza’ per la sicurezza.

In questo modo i responsabili della flotta e della sicurezza possono facilmente individuare e gestire i rischi legati alle prestazioni dei veicoli, guadagnando tempo da dedicare alla formazione degli autisti e concentrandosi sulle decisioni operative da prendere in base ai dati e agli approfondimenti, sull’analisi predittiva degli incidenti e sul confronto con altre flotte di pari livello. Questa gestione ottimizzata è possibile grazie agli strumenti di sicurezza offerti da Geotab, che includono report sugli eventi di rischio, schede di valutazione della sicurezza, immagini video delle dash cam, tracciabilità degli asset, oltre a tool specifici come Active Insights, Geotab Data Connector (GDC), SDK e le soluzioni di gestione del rischio presenti nel Geotab Marketplace.

geotab-viganò
Franco Viganò

Il punto di Franco Viganò

“Nel 2023 abbiamo raggiunto il traguardo dei 4 milioni di connessioni, con 800mila nuove attivazioni e un tasso di crescita del 31% in Italia. Anche la percezione del brand è migliorata: eravamo quarti, ora siamo secondi sul mercato italiano. L’Italia è il secondo mercato in Europa per i veicoli commerciali leggeri (4,3 milioni) e il terzo per il trasporto pesante (1 milione di veicoli), a cui si va aggiungere il settore del noleggio (1,2 milioni), che è un mercato potenziale molto interessante per noi in quanto interamente coperto dalla telematica”, le parole di Franco Viganò al Geotab Partner Day.

In primo piano

Articoli correlati

Solera annuncia una partnership strategica con Axalta

Grazie alla collaborazione con Solera, Axalta è il primo produttore di vernici per carrozzeria a fornire i dati per calcolare con precisione le emissioni di CO2 dei prodotti e dei processi utilizzati durante la riparazione, anziché le medie generali del settore.