Real Trailer Krone

Scuola, l’autotrasporto scende in campo. FERCAM consegnerà banchi e sedute per un inizio in sicurezza

30.000 mq di merce costituiti da banchi monoposto e sedute – termine tecnico per indicare le nuove tipologie di sedie attrezzate con rotelline – per un totale di 1262 istituti scolastici tra Sicilia, Lazio ed Emilia Romagna: questi i numeri che FERCAM, importante operatore logistico altoatesino, dovrà gestire per le consegne programmate in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico. Che si preannuncia complicatissimo, tra le incognite della situazione pandemica e le misure adottate dal Ministero dell’Istruzione per garantire la sicurezza degli alunni e dei docenti. Ma che, a tutti costi, inizierà il prossimo lunedì: in gioco ci sono la formazione e la speranza nel futuro di un’intera generazione di giovani, rimasti lontani dai banchi e dagli affetti dei coetanei per troppo tempo. Ma non solo.

Sul piatto c’è infatti anche la credibilità del Governo, che sulla ripartenza in sicurezza delle scuole ha scommesso tanto: è lo stesso premier Conte, insieme alla ministra dell’istruzione Azzolina e alla ministra dei trasporti De Micheli, ad averlo ribadito durante la conferenza stampa dello scorso mercoledì in cui è stato illustrato il piano di gestione del distanziamento in aula e negli istituti, insieme alle modalità di contenimento dei contagi. “Abbiamo lavorato intensamente: la scuola riparte regolarmente, è un ritorno non facile che sfiderà tutto il sistema Italia” ha ribadito il Premier.

FERCAM al fianco della scuola per il riavvio delle lezioni

E FERCAM, in vista dell’importantissimo appuntamento della prossima settimana, parte leggermente avvantaggiata: l’operatore multinazionale di Bolzano ha infatti già effettuato le prime consegne del nuovo materiale scolastico la scorsa settimana in Alto Adige, dove l’anno scolastico è regolarmente iniziato il 7 settembre. Si tratta di mobili che, in base alle disposizioni, vanno distribuiti agli istituti scolastici secondo una programmazione nazionale e una tempistica che tiene conto delle effettive priorità scolastiche dei vari territori, che devono giungere a destinazione entro i strettissimi termini stabiliti per garantire un avvio dell’anno scolastico in sicurezza. Un avvio previsto per il 14 settembre nella maggior parte delle regioni con l’eccezione di Friuli Venezia Giulia (16 settembre), Sardegna (22 settembre), Abruzzo, Basilicata, Calabria, Puglia e Campania (queste ultime il 24 settembre).

I volumi della gara pubblica indetta da Arcuri

Le forniture di nuovo materiale per le scuole sono frutto dell’esito della Gara pubblica europea indetta lo scorso luglio dal commissario straordinario Domenico Arcuri, nominato dal premier Giuseppe Conte poco dopo lo scoppio della pandemia, a marzo. A causa dei numeri enormi in gioco – due milioni di banchi monoposto e 400.000 sedute – sin dall’inizio la ricerca delle forniture scolastiche si è rivelata una vera e propria corsa contro il tempo per garantire produzione, spedizione e distribuzione nei termini previsti.

“L’esperienza fatta la scorsa settimana in Provincia di Bolzano, dove in soli due giorni abbiamo consegnato 2.700 mobili in una trentina di istituti scolastici dislocati su tutto il territorio provinciale, ci rende molto ottimistici sul successo del nostro servizio; grazie ad una rete capillare di filiali proprie nei territori dove andremo a distribuire questo lotto molto importante e grazie al nostro personale specializzato e affidabile sono sicuro che riusciremo a garantire un avvio dell’anno scolastico in sicurezza e nei termini stabiliti,” conclude infine Hans Splendori, direttore vendite Transport per FERCAM nonchè responsabile in sede dell’operazione “banchi e sedute scolastici”.

Fercam

2020-09-11T12:07:01+02:0011 Settembre 2020|Categorie: LOGISTICA|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio