La notizia era nell’aria già da qualche giorno. Oggi è arrivata implacabile l’ufficialità: SaMoTer e Asphaltica subiscono un nuovo rinvio. Il motivo è facilmente immaginabile e non è la prima volta che gli organizzatori sono costretti a posticipare l’attesa manifestazione. La nuova edizione della fiera veronese slitta dunque da ottobre 2020 a marzo 2021, esattamente dal 3 al 7.

La pandemia, dunque, non dà tregua. Se è vero, infatti, che per fortuna la situazione strettamente sanitaria in Italia pare sotto controllo, l’organizzazione di un evento fieristico è ben altra cosa.

Samoter

SaMoTer a marzo 2021: le ragioni dello spostamento

Veronafiere ha pubblicato un comunicato in cui leggiamo che “la decisione è stata condivisa dal comitato di indirizzo delle due manifestazioni nel quale siedono con Veronafiere le case costruttrici, gli stakeholder e le associazioni di settore Unacea e Siteb, preso atto del perdurare dello scenario di incertezza internazionale legato al Covid-19″.

Di seguito, le parole di Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere.

“Come sempre sono stati ascoltati i nostri clienti, con la volontà di tutelare il comparto.  Insieme a tutti i partner abbiamo individuato, all’inizio di marzo 2021, il momento migliore per organizzare SaMoTer e Asphaltica. Si tratta soltanto un pit-stop. I motori sono sempre accesi per studiare, con tutta la community di riferimento, un percorso promozionale di avvicinamento al prossimo anno. Con una prima tappa fisica già ad ottobre”.

Valorizzare gli auspicati effetti di crescita

“Le nuove date 2021 – prosegue la nota – consentiranno alle due manifestazioni di essere le prime ad inaugurare in Europa il calendario delle fiere dedicate al mondo delle costruzioni.

Il riposizionamento garantirà poi una maggiore rappresentatività a livello di grandi gruppi internazionali e sponsor, permettendo di intercettare la ripresa del mercato che vedrà il riavvio della cantieristica anche grazie alle risorse del Recovery Fund”.

Ecco le parole di ìMirco Risi, presidente di Unacea.

“Dopo aver consultato la nostra base associativa mediante un sondaggio flash, ci siamo convinti che nel 2020 non ci sono le condizioni di mercato per un evento all’altezza di quello che deve essere il SaMoTer. Accogliamo positivamente quindi lo spostamento su marzo 2021 della manifestazione che si posiziona in modo da valorizzare gli auspicati effetti di crescita derivanti dalle misure espansive annunciate a livello europeo e nazionale”.

In primo piano

Articoli correlati

Le novità che Kässbohrer presenterà alla IAA Transportation 2024

Kässbohrer ha annunciato la propria partecipazione alla IAA Transportation 2024, che si terrà dal 17 al 22 settembre 2024 ad Hannover, in Germania. Sotto i riflettori saranno le sfide di sostenibilità del settore, che Kässbohrer porta avanti con le sue competenze di R&S all’avanguardia e con forti c...

L’IVECO S-WAY vince il Red Dot Award nella categoria Product Design

“Siamo estremamente orgogliosi che la giuria del Red Dot Award abbia premiato il nostro design progettato intorno al cliente, che riflette la qualità superiore dell’S-Way, coniugando in modo efficiente estetica, funzione e innovazione’” ha dichiarato Marco Armigliato, Head of Industrial Design, Ivec...