Renault T High 520

Un’opportunità da non lasciarsi sfuggire. Mettere a confronto -potremmo chiamarlo un parallelo, ma non renderebbe chiara l’idea- due Serie T sostanzialmente identiche nella configurazione (trattore 4 per 2 con cabina High Sleeper e passo di 3.800 mm) e a livello di potenza (520 cv Euro 6 con Scr, ma quest’ultimo dettaglio nemmeno più vale la pena sottolinearlo). Uniche differenze -e qui sta la vera curiosità- il sistema di iniezione (iniettori pompa nel primo caso, common rail nel secondo), e un telaio alleggerito (un centinaio di chili dichiarati).

Confermato il taglio ai consumi

Un confronto a distanza, tra il T 520 per così dire di prima generazione, messo alla frusta due anni fa nel Supertest 500 km, e la versione attuale, che implementa appunto le citate migliorie apportate con l’aggiornamento datato primavera 2016. In quella occasione il costruttore francese si era spinto a dichiarare per la sua ammiraglia un’accresciuta efficienza, sintetizzata in un taglio di consumi del due per cento. Frutto appunto del passaggio con lo step C dell’Euro 6 dagli iniettori pompa alla più moderna (e ormai generalizzata) tecnologia common rail, abbinata ai benefici indotti da una tara più leggera dovuta alla rivisitazione dell’assale sterzante e delle sospensioni pneumatiche, entrambe dimagrite a tutto vantaggio di un maggiore carico utile.

Renault T High 520

Ebbene, non soltanto il più recente Supertest 500 km ha confermato il risparmio di due punti sul consumo di carburante, ma addirittura, quel valore, lo ha significativamente superato. A fronte infatti dei 3,27 km/litro percorsi dal primo T 520 (Vado e Torno n. 6, giugno 2015), l’attuale versione allunga la percorrenza di cento metri esatti per ogni prezioso litro di gasolio consumato, arrivando alla soglia dei 3,37 km/litro.

Migliora sia sul piano che in salita

Miglioramento, peraltro, tutt’altro che scontato, anche se nella logica di una tecnologia che Renault Trucks sviluppa e costantemente affina giorno per giorno, alzando in questo modo l’asticella della qualità e dell’efficienza delle proprie macchine. Rispetto al predecessore, il T 520 High con allestimento di cabina Maxispace, si migliora in ogni singola tratta della prova. Sul drittone iniziale che porta a Piacenza, ad esempio, stacca una percorrenza di 4,57 km/lt (contro 4,04 km/lt), nel tratto della Cisa verso Berceto scrive un 2,06 km/litro (contro 1,98 km/lt), mentre nella successiva picchiata verso La Spezia fa 5,41 km/lt (5,29 km/lt) nel Supertest di due anni fa. Insomma, la maggiore efficienza c’è e si vede.

Renault T High 520

[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”][fusion_tagline_box backgroundcolor=”” shadow=”no” shadowopacity=”0.1″ border=”1px” bordercolor=”” highlightposition=”top” content_alignment=”left” link=”http://www.vadoetorno.com/abbonamenti/” linktarget=”_blank” modal=”” button_size=”xlarge” button_shape=”square” button_type=”flat” buttoncolor=”” button=”ABBONATI SUBITO” title=”Scopri di più” description=”La prova completa sul numero di Novembre della rivista Vado e Torno” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=”0.1″ class=”” id=””][/fusion_tagline_box][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

In primo piano

Sustainable Truck of the Year 2024: vincono MAN, DAF e IVECO

Il 31 gennaio è stata la serata della consacrazione per i campioni del trasporto sostenibile, durante la cerimonia del Sustainable Truck of the Year 2024. L'evento è stato trasmesso sul canale 68 DTT e sui canali digitali di Vado e Torno e Sustainable Truck&Van. Le immagini della premiazione.

Articoli correlati