PETRONAS Lubricants International (PLI) ha annunciato il lancio della sua nuova linea di lubrificanti PETRONAS Urania, una gamma progettata con un “core strenght” (forza interiore) per mezzi pesanti, leggeri e veicoli commerciali. Con la nuova tecnologia StrongTech PETRONAS Urania si evolve per offrire la forza necessaria per resistere anche alle situazioni più difficili per un tempo più lungo.

In risposta alle alte temperature, all’ossidazione e ai depositi all’interno del motore, PETRONAS Urania assicura una forza interiore a tutti i veicoli che devono operare in situazioni sempre più difficili, con condizioni meteorologiche estreme e con una sempre maggiore percorrenza in zone ad alto traffico. Ogni innovazione è stata studiata per ottimizzare le prestazioni di tutti i veicoli dei principali costruttori.

PETRONAS, le nuove tecnologie dal centro di Santena

La nuova gamma di lubrificanti di alta qualità estende gli intervalli di cambio olio, riduce al minimo l’usura, riduce i tempi di fermo imprevisti e, infine, attraverso una formula unica, garantisce la completa flessibilità operative. Sviluppata con la tecnologia StrongTech presso il PLI Global Research & Technology Center di Santena (TO), la nuova formula consente ai veicoli di rimanere “stronger for longer” (più forti più a lungo) poiché l’olio forma un film fluido eccezionalmente forte. Catene molecolari incredibilmente robuste bloccano i depositi dannosi per mantenere una viscosità ottimale e contrastano l’usura e l’ossidazione, prolungando l’efficienza del lubrificante fino al cambio olio successivo.

PETRONAS Urania è progettato per aumentare la durata del motore anche in condizioni difficili, in modo che possa rafforzare la fiducia dei gestori di flotte e mitigare i rischi attualmente affrontati da coloro che si guadagnano da vivere al volante.

Questi decenni di esperienza e ricerche approfondite hanno permesso di ottenere un maggior risparmio di carburante, una riduzione delle emissioni e maggiore affidabilità e durata. PETRONAS Urania è infatti progettato pensando alla riduzione di CO2, in modo che i conducenti possano massimizzare i tempi di attività senza compromettere la sostenibilità ambientale. Ad esempio, il nuovo PETRONAS Urania 5000 5W-30 mantiene una pellicola lubrificante molto più sottile rispetto agli oli 5W-30 convenzionali, riducendo notevolmente il consumo di carburante e le emissioni nocive.

Nel complesso, la gamma soddisfa i più severi standard internazionali di qualità e impatto ambientale. I gestori delle flotte ed i loro conducenti possono quindi mantenere i veicoli sulla strada per un tempo più lungo in maniera responsabile, rispettando le rigide normative per la mobilità sostenibile e gestire in maniera più proficua le flotte nel medio e lungo termine.

“I nostri clienti sono alla ricerca di una forza interiore su cui poter fare affidamento”, ha commentato Domenico Ciaglia, MD EMEA, PLI. “Molti di loro affrontano quotidianamente ritmi impegnativi, terreni difficili e condizioni meteorologiche rischiose. La nuova formula PETRONAS Urania conferisce ai veicoli la forza necessaria per funzionare più a lungo, grazie allo sviluppo e ai test condotti nelle situazioni più estreme, tra cui le gare di Formula 1, Moto GP e Rally Dakar. Questa tecnologia ha dimostrato in diverse occasioni il suo valore. Con PETRONAS Urania, i gestori di flotte, i conducenti e i loro veicoli avranno la fiducia necessaria per affrontare qualsiasi sfida”.

In primo piano

Articoli correlati

Solera annuncia una partnership strategica con Axalta

Grazie alla collaborazione con Solera, Axalta è il primo produttore di vernici per carrozzeria a fornire i dati per calcolare con precisione le emissioni di CO2 dei prodotti e dei processi utilizzati durante la riparazione, anziché le medie generali del settore.