stv

Non manca molto all’arrivo in Italia dei veicoli pesanti della Nuova Generazione DAF. Dopo il lancio ufficiale dello scorso giugno, il trio formato da XF, XG e XG+ ha viaggiato da Eindhoven alle assolate strade andaluse per il press event che ha consentito ai giornalisti della stampa specializzata di salire a bordo e testare le funzionalità di una gamma che promette di essere, per certi versi, rivoluzionaria. Sul numero di ottobre di Vado e Torno pubblicheremo la nostra impressione di guida.

Nuova Generazione DAF, i primi veicoli a recepire il nuovo regolamento UE

I XF, XG e XG+ di nuova concezione, come più volte sottolineato dal management DAF, sono i primi a recepire le possibilità offerte dal nuovo regolamento su massa e dimensioni dei mezzi pesanti stilato dalla Commissione Europea. Si è quindi intervenuti su forma e dimensioni della cabina per incrementare lo spazio interno a disposizione del conducente, nonché per migliorarne l’aerodinamica e, di conseguenza, rendere più efficiente il veicolo nel suo complesso, a tutto vantaggio della riduzione di consumi ed emissioni.

La linea inferiore dei finestrini laterali della Nuova Generazione DAF è stata abbassata, a tutto vantaggio della visione generale diretta e quindi della sicurezza. Rivisto anche l’allestimento interno, all’insegna di eleganza e praticità. Ottimizzata anche la combustione dei motori PACCAR MX-11 da 10,8 litri e PACCAR MX-13 da 12,9 litri con l’obiettivo, anche in questo caso, di massimizzare efficienza, prestazioni e consumi. Diverse le potenze a disposizione, fino a un massimo di 530 cavalli per il top di gamma nelle tre versioni XF, XG e XG+.

Oltre ai dettagli legati alla nuova generazione DAF, a Paolo Starace, nella sua veste di presidente della sezione Veicoli Industriali di UNRAE,abbiamo chiesto anche un commento sugli ultimi dati di mercato in Italia.

In primo piano

Articoli correlati