In seguito alle dimissioni per motivi personali del presidente dell’autorità di sistema portuale del mare Adriatico orientale, Zeno D’Agostino, il vicepresidente del Consiglio e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ha nominato Commissario straordinario dell’autorità di sistema portuale il professor Vittorio Torbianelli, attuale segretario generale dell’ente.

Ciò consentirà di portare avanti in continuità i numerosi progetti anche infrastrutturali attualmente in corso.

Zeno D’Agostino, ex presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale (porto di Trieste), aveva presentato all’inizio di marzo le sue dimissioni irrevocabili al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini, con decorrenza dal 1° giugno. L’incarico del manager veronese, alla guida del porto di Trieste da febbraio 2015, doveva concludersi il 15 dicembre 2024.

“In questi anni – aveva commentato D’Agostino in occasione della presentazione delle dimissioni – lo scalo ha lavorato in modo intenso e proficuo. Gli obiettivi raggiunti sono stati eccezionali, ed ora il porto di Trieste, con Monfalcone e il sistema intermodale che abbiamo costruito, è diventato un modello a livello internazionale. Importanti investimenti, un network ferroviario europeo, cantieri aperti e soprattutto nuovi posti di lavoro. Grazie alla comunità portuale e all’impegno quotidiano di tutti i lavoratori, la città ha un nuovo porto proiettato nel futuro. E sono onorato di averlo guidato per quasi un decennio”.

In primo piano

Articoli correlati

L’editor francese TDI apre una filiale in Italia

TDI, leader francese nelle soluzioni software di gestione dei trasporti (CMS), ha annunciato il suo arrivo in Italia con l’apertura di un ufficio commerciale a Milano. Il Country Manager a capo della filiale italiana dell’editor è Matteo Moretto, con 23 anni di esperienza nel settore dei trasporti....