Sustainable Tour

Laghezza, i trasporti del gruppo ligure col segno più. Cresce anche la flotta dei camion

Ad anno concluso e con il 2021 iniziato nei migliori auspici, è ormai sotto gli occhi di tutti, analisti e comuni cittadini, soprattutto in un periodo di bilanci come questo, quanto il 2020 sia stato un anno complicatissimo per il trasporto italiano. Tra il lockdown totale di marzo e aprile e il sistema a zone istituito a ottobre per la crisi pandemica, il crollo dei consumi e le problematiche legate alla viabilità che a più riprese hanno interessato alcuni degli snodi più importanti (A10, A26, A14), le sfide per gli autotrasportatori non sono state poche. Ma nonostante tutto ciò, alcune imprese italiane hanno dimostrato una grande capacità di resilienza. E la divisione Trasporti di Laghezza Spa, storica realtà ligure specializzata in attività doganali e logistiche, ne è un chiaro esempio: nel 2020 è stato registrato un incremento di fatturato frutto degli investimenti effettuati in nuovi mezzi e tecnologie di monitoraggio innovative.

Laghezza

Laghezza, un 2020 all’insegna del segno più nonostante le difficoltà globali

«Un risultato importante e in controtendenza – afferma il Presidente della Laghezza SpA Alessandro Laghezza – perché da un lato conferma il valore di un affiancamento costante della clientela finalizzato alla risposta tempestiva a ogni esigenza: dall’altro, il valore aggiunto di un un team, per appunto del Dipartimento Trasporti, che in stretta collaborazione con il settore logistico del gruppo è stato in grado sempre e comunque di fornire servizi di eccellenza.

«In un periodo che è stato complesso sotto ogni punto di vista – ha proseguito– non abbiamo mai tirato il freno a mano sugli investimenti, al contrario imprimendo un’ulteriore accelerazione e acquistando nuovi mezzi per la nostra flotta».

Una flotta imponente e versatile, per ogni esigenza del trasporto

La divisione Trasporti della Laghezza SpA conta oggi su una flotta di più di 120 mezzi, considerando quelli di proprietà, incrementati di 6 unità solo negli ultimi tre mesi, e i vettori a contratto esclusivo. È in grado di offrire soluzioni trasporto per tutte le tipologie di merce operando in tutti i Porti italiani, e dai soli porti di Genova e Livorno ha incrementato in modo significativo il numero dei viaggi che oggi supera quota 30.000. Gli automezzi vengono costantemente monitorati dalla sede centrale, attraverso un sistema informatico avanzato di track and trace, che può essere esteso anche alla merce interna ai container, come nuovo servizio aggiuntivo.

«In un anno così complesso la crescita di fatturato è qualcosa di più di un semplice successo – ha concluso Enzo Bandoni, responsabile della divisione Trasporti della Laghezza SpA – è la prova della validità di scelte strategiche e di un lavoro svolto in modo coeso da tutto lo staff, che ha garantito ai clienti storici del gruppo un servizio caratterizzato da puntualità, personalizzazione e professionalità».

2021-01-08T11:04:19+01:008 Gennaio 2021|Categorie: LOGISTICA|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio