Nell’ambito della partnership siglata per la sostenibilità, IVECO e Gruber Logistics, attore di primo piano nel campo dei trasporti, hanno annunciato l’arrivo di un IVECO S-Way di 50 ton alimentato a metano e pensato per trasporti eccezionali, che sappiano essere efficienti sia sotto il profilo operativo, sia sotto il profilo ambientale. Negli intenti delle due realtà l’utilizzo di soluzioni di trasporto a carburante alternativo nel panorama del trasporto eccezionale rappresenta un importante traguardo che facilita il raggiungimento della decarbonizzazione del settore.

Il trasporto eccezionale si riferisce al trasporto di merci su strada che eccede i limiti di peso, sagoma e/o sicurezza dettati dal Codice della strada e che necessita di particolari permessi per poter circolare. I mezzi a metano liquido adibiti a trasporto pesante (carichi standard fino a 24 tonnellate) consentono performance del tutto assimilabili a quelle dei mezzi diesel. Persiste, però, una differenza nella potenza espressa dal motore, che potrebbe impattare sulle performance dei mezzi su strade in salita particolarmente difficili o con carichi che eccedono i limiti di peso.

Grazie all’impegno di Gruber Logistics, questo limite è stato superato attraverso la creazione delle condizioni logistiche necessarie all’inserimento dei carburanti alternativi nel segmento dei carichi eccezionali. A seguito di una prima fase di test, sono infatti entrati in funzione i mezzi a metano liquido impegnati nei collegamenti tra Germania e Regno Unito con partenza dall’area di Kreuztal, una delle principali sedi tedesche di Gruber Logistics. Nello specifico, i carichi trasportati variano in termini di peso da 30 a 50 tonnellate.

IVECO S-Way e Gruber Logistics, i commenti

“Spesso ci limitiamo a vedere i problemi e non le soluzioni”, ha esordito Michael Gruber, Direttore della divisione XTL in Gruber Logistics. “L’LNG e successivamente il Bio-LNG saranno carburanti a tutti gli effetti largamente utilizzabili nel segmento dei carichi eccezionali ma per farlo dobbiamo cambiare il modo di lavorare, cambiare rotte, cambiare lo stile di guida ecc… Questi ed altri elementi devono essere affrontati per poter applicare con successo ECO-innovazioni su larga scala anche in ambiti in cui fino a ieri non lo credevamo possibile”.

Fabrizio Buffa, IVECO Italy Market Alternative Propulsions Manager, ha dichiarato: “Insieme a Gruber Logistics, i nostri IVECO S-WAY LNG stanno percorrendo la strada che condurrà alla decarbonizzazione del mondo dei trasporti, ad oggi esteso anche a quello eccezionale, un importante traguardo per il settore. Infatti, l’utilizzo del gas naturale, in particolare nella sua forma bio, è indispensabile per ottenere risultati efficienti e immediati, come emerso da un recente studio del CNR, secondo il quale un veicolo pesante alimentato a Bio-LNG può ridurre le emissioni di CO2 fino al -121% rispetto a un equivalente diesel”.

In primo piano

[Video] DAF XB: agile e versatile in versione cabinato

L’XB è l’ultima, ma solo in ordine di tempo, declinazione della fortunata New Generation di DAF. Un veicolo pensato soprattutto per applicazioni di corto e medio raggio che si presta a svariate tipologie di allestimento, grazie a uno sforzo ingegneristico notevole per agevolare il lavoro degli alles...

Articoli correlati