Sustainable Tour

IVECO ha donato 55mila euro alla Croce Rossa Italiana. Prosegue la solidarietà per l’assistenza sanitaria

Un impegno che non intende venire meno quello di IVECO nei confronti della Croce Rossa Italiana (CRI), da sempre in prima linea nell’assistenza sanitaria nel nostro Paese che ora, con la crisi pandemica che incalza, è più fondamentale che mai. La Casa di Torino e la sua rete di concessionari hanno devoluto alla CRI oltre 55mila euro nell’ambito dell’iniziativa “La Solidarietà è il regalo più grande”. Al progetto di solidarietà di IVECO si aggiunge dunque un altro tassello dopo la consegna, soltanto un mese fa, di un Eurocargo e di un Daily alla sezione milanese della CRI.

Croce Rossa Italiana

IVECO e Croce Rosse Italiana, la premiata ditta della solidarietà

La somma sarà destinata al progetto “Il Tempo della Gentilezza”, attraverso cui i volontari CRI supportano le famiglie più colpite dalla pandemia attraverso differenti azioni di solidarietà: dalla consegna di farmaci, buoni spesa e beni di prima necessità a domicilio, alla fornitura dei dispositivi di protezione individuale ai trasporti sanitari e al supporto psicologico.

“Quello che ci stiamo lasciando alle spalle è stato per tutti un anno particolare – ha commentato Mihai Daderlat, Business Director per il Mercato Italia -.Un anno durante il quale tutti noi siamo stati chiamati a creare e trovare nuove abitudini e nuove normalità, dove l’isolamento ha preso lo spazio della convivialità e in cui IVECO, il mondo dell’autotrasporto e gli autotrasportatori per primi hanno dimostrato di essere il motore di un paese in difficoltà, continuando a lavorare per garantire la normalità in modo straordinario”.

Croce Rosse Italiana, una rete capillare a sostegno del prossimo

È proprio in quest’ottica che il Brand e tutta la rete di concessionarie hanno scelto di sostenere la Croce Rossa Italiana e il costante impegno delle sue centinaia di volontari e operatori a supporto della popolazione più fragile. Dall’inizio dell’emergenza Covid-19, l‘impegno della Croce Rossa Italiana, già in prima linea nella risposta sanitaria, non si è mai arrestato. Grazie alla rete dei 160mila volontari su oltre 1000 sedi in tutta Italia e ai cittadini coinvolti nel programma di Volontariato Temporaneo, in questi mesi la CRI ha svolto un ruolo fondamentale nelle attività di gestione dell’emergenza e supporto alla popolazione.

Sulla base del numero di ore offerte alla comunità, da maggio a novembre, sono stati oltre 900mila i giorni di volontariato da parte dei volontari CRI. Nel corso della seconda ondata dell’emergenza Covid-19 Croce Rossa Italiana ha scelto, con il rinnovo del progetto “Il Tempo della Gentilezza”, di intensificare ulteriormente, su tutto il territorio nazionale, i servizi a favore delle persone più vulnerabili e con maggiori fragilità.

2020-12-23T09:35:29+01:0023 Dicembre 2020|Categorie: EVENTI, TRUCK|Tag: , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio