Farid compattatore per rifiutiFarid Industrie è oggi uno dei maggiori gruppi specializzati negli allestimenti per la raccolta e trasporto rifiuti. Infatti l’azienda piemontese si è ritagliata un ruolo di primo piano nel settore grazie a prodotti fortemente orientati al mercato. La storia di Farid Industrie affonda radici lontano nel tempo con la costruzione di cassoni per il cava-cantiere, rimorchi e bisarche per il trasporto auto. Una svolta, quella verso gli allestimenti per la raccolta e trasporto rifiuti, iniziata a metà anni ’80. Un settore che la vede, all’inizio, fra i tanti piccoli protagonisti del mercato italiano. La visione lungimirante della proprietà mette in atto una campagna di acquisizioni che vede la crescita di Farid Industrie sul mercato internazionale. Posizione che, oggi, si sta consolidando in modo costante.

Farid compattatore rifiuti mercati internazionali

Farid European Group e i mercati internazionali

Farid European Group è uno dei più importanti costruttori di compattatori per la raccolta dei rifiuti. Alle spalle c’è una storia industriale nata nel 1929 che si concretizza oggi con i marchi Farid Industrie e la filiale scozzese di Hillend Engineering. I siti produttivi sono tre e occupano oltre 550 dipendenti. L’acquisizione della “base” scozzese del colosso americano Heil è avvenuta nel 2014 e questo ha permesso a Farid di consolidarsi in modo concreto sui mercati internazionali. Una presenza che, oltre a una strategica presenza sul territorio, si è fatta notare per la qualità costruttiva degli allestimenti. Ma non solo. Anche per le fondamentali soluzioni indirizzate alla soluzione dei concreti problemi di un mercato in continua evoluzione.

Farid compattatore medio su Iveco Eurocargo

 

Una macchina per ogni esigenza

La gamma di Farid Industrie copre ogni esigenza dettata dal mercato della raccolta dei rifiuti. L’evoluzione normativa e le nuove tecniche di raccolta hanno infatti obbligato i costruttori di compattatori per rifiuti a rivedere in parte la loro offerta per essere più efficienti. Una sfida che Farid porta avanti ogni giorno e che la vede impegnata con veicoli che spaziano dai mini compattatori fino a veicoli speciali come i grandi compattatori su semirimorchio o quelli a funzionamento elettrico. Proprio questi ultimi sono particolarmente interessanti in visione futura per i centri urbani. Si tratta infatti di allestimenti che utilizzano batterie ricaricabili per l’approvvigionamento dell’energia elettrica necessaria al loro funzionamento. La ricarica avviene non tramite il motore endotermico del mezzo allestito bensì tramite stazioni di ricarica.

Tecnologia per il controllo del compattatore
Tecnologia per il controllo del compattatore

In primo piano

Articoli correlati