Eduard Nikolaev (Kamaz)

Eduard Nikolaev (Kamaz) ha vinto la 40ª Dakar. L’ultima frazione della corsa, 286 km con 120 di prova speciale disegnati sulle strade e sulle piste attorno a Cordoba, vinta da Van Genugten (Iveco) con 11″ su Macik (Liaz), non ha infatti modificato le gerarchie di classifica fissate al termine della tappa di ieri, costata il ritiro a uno sfortunatissimo Federico Villagra (Iveco), principale rivale dell’alfiere del Team Kamaz (e al momento dello stop anche leader virtuale della classifica generale).

Per Nikolaev, trentatreenne russo di Naberezhnye Chelny, si tratta del terzo successo nella corsa che ha disputato per la prima volta come meccanico (di Reshetnikov) nel 2006, e lo ha visto salire nello stesso ruolo sul podio più alto nel 2010 (accanto a Chagin, lo Schumacher della Dakar con sette vittorie, proprio quanti sono i titoli iridati di Formula 1 conquistati dallo sfortunato pilota tedesco), prima di conquistare da prima guida Kamaz le edizioni del 2013 e 2017.

Eduard Nikolaev (Kamaz)

Nikolaev-Kamaz, binomio vincente

Per il costruttore russo si tratta invece del 15° successo di una fortunata serie iniziata nel 1996, proseguita con la vittoria nel 2000, quindi con la cinquina consecutiva dal 2002 al 2006 e le triplette dal 2009 al 2011 e dal 2013 al 2015, cui si è aggiunta la doppietta 2017-2018. Una ruolino di marcia da schiacciasassi semplicemente straordinario.

Con Nikolaev sul podio di Cordoba è salito (per la prima volta) il trentottenne bielorusso Siarhei Viazovich che ha portato il suo Maz 5309 RR a uno storico secondo posto. A completare il trionfo Kamaz il terzo posto di Airat Mardeev, già vincitore della Dakar nel 2015.

Federico Villagra

TUTTE LE EMOZIONI DELLA DAKAR 2018, TAPPA PER TAPPA,

NELLA SEZIONE EVENTICLICCA QUI!

In primo piano

Nuova vita ai teloni da camion usati? Ci pensa Freitag

Dare una seconda vita a un materiale di scarto, come i teloni da camion usati. È stata questa, già nel 1993, l’intuizione dei due graphic designer Markus e Daniel Freitag, che erano alla ricerca di una borsa funzionale, idrorepellente e robusta per i loro progetti. 

[VIDEO] MAN TGX 18.520, storia di un record

Nelle prossime settimane ripercorreremo il test da primato del MAN TGX 18.520, lo contestualizzeremo nell’ormai lunga storia del nostro Supertest da 500 km e approfondiremo alcuni aspetti specifici – dalla catena cinematica alla cabina; dai sistemi di assistenza al ruolo del driver – che hanno porta...

Articoli correlati

A Milano il convegno di Assologistica e i premi “Logistico dell’anno”

Si è concluso l’evento “Lavorare meglio, questione di logistica - Costruiamo le basi per il futuro del Paese”, organizzato da Assologistica presso il Belvedere Jannacci nel grattacielo Pirelli a Milano. L’evento è stato anche l’occasione per assegnare per il diciannovesimo anno i premi “Logistico de...