DKV, fornitore di servizi di mobilità leader in Europa, sta lavorando all’espansione della sua rete di fornitura di GNL che oggi conta 230 stazioni in nove paesi. Uno slancio che è in linea con le spinte allo sviluppo del GNL, ad oggi la più apprezzata (e, su larga scala, l’unica) alternativa ai carburanti convenzionali, in attesa dei prossimi anni per l’arrivo sul mercato dei veicoli bev e a idrogeno. Una carburante che, stando alle stime fornite da DKV, rispetto al diesel consente agli autotrasportatori e alle aziende di logistica di ridurre le emissioni di CO2 fino al 20%.

DKV e GNL, un rapporto virtuoso

Una lunga serie di investimenti nel GNL che hanno portato il colosso delle carte carburante ad offrire la più grande rete di stazioni di rifornimento di GNL indipendente dal marchio, coprendo ad oggi più del 50% di tutte le stazioni di GNL in Europa. I Paesi collegati più recentemente sono Austria, Svezia e Finlandia.

“Il carburante GNL sta guadagnando sempre più consenso sul mercato e, in tempi di transizione energetica, il nostro obiettivo è appunto quello di guidare questa rivoluzione verde (‘Lead in Green’) – ed essere quindi il fornitore leader di soluzioni di rifornimento sostenibili per il settore dei trasporti”, ha sottolineato Sven Mehringer, Managing Director Energy & Vehicle Services di DKV Mobility.

Una “Green Mission” per il raggiungimento della neutralità climatica

Per soddisfare la crescente domanda di carburanti alternativi, DKV collega 5.000 stazioni di rifornimento all’anno concentrandosi su stazioni di rifornimento multi-energia che offrono anche carburanti alternativi come GNL, CNG, GPL o idrogeno. Nel febbraio 2021, DKV ha iniziato la sua Green Mission, annunciando l’obiettivo di diventare una realtà ‘climate-positive’ entro il 2023 e di ridurre l’intensità di carbonio delle flotte dei suoi clienti del 30 per cento entro il 2030.

“In quanto azienda leader nella fornitura di servizi per la mobilità, siamo orgogliosi di poter dare il nostro contributo al cammino verso il raggiungimento degli obiettivi climatici del futuro. Mettendo a disposizione la propria strategia per risolvere le sfide della mobilità sostenibile, DKV si pone infatti l’obiettivo di diventare realtà ‘Lead in Green’, attraverso un piano programmatico che la vede oggi come il più grande network europeo per il rifornimento GNL, collegando oltre 230 stazioni in 9 Paesi”, ha infine concluso Marco Berardelli, Managing Director di DKV Italia.

In primo piano

Ford E-Transit, il mito si fa green. La nostra impressione di guida

Comincia l’era dell’iconico van Ford con motore elettrico da 184 o 269 cavalli. Con un’autonomia di marcia che si spinge alla soglia dei 300 chilometri togliendo ogni ansia da ricarica e una ricca dotazione che per la prima volta porta a bordo il sistema di infotainment Sync 4. L’E-Transit è offerto...

Articoli correlati