Nonostante la tragicità dell’emergenza Covid-19 e le difficoltà senza precedenti che il popolo italiano nonché le aziende di trasporti stanno affrontando, l’Autorità di Regolazione dei Trasporti, l’organo collegiale competente nel settore dei trasporti e dell’accesso alle relative infrastrutture, non ha sospeso il contributo che solitamente viene versato dal mondo confederale nelle sue casse, come previsto dalla legge.

A sottolineare la questione è intervenuta Assologistica che, tramite le parole del suo presidente Andrea Gentile, chiede un intervento rapido affinché il contributo per l’Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART) venga sospeso fino alla fine della crisi, “dal momento che la richiesta di versamento risulta inappropriata e in contro-tendenza rispetto alle stesse scelte governative post decreto Cura Italia”.

Autorità di Regolazione dei Trasporti

 

Assologitistica, causa Covid-19 no al contributo per Autorità di Regolazione dei Trasporti

“Apprendiamo – con sorpresa, o forse meglio dire, con grandissimo stupore – che il contributo per il funzionamento dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti-ART non è stato sospeso, un contributo avversato (anche nelle sedi amministrative competenti) dal mondo confederale, che lo ha sempre ritenuto inappropriato. E questo a differenza di quanto deciso invece per i versamenti degli oneri fiscali e amministrativi per tutte le imprese rinviati dal decreto cura Cura Italia”, esordisce lapidario il presidente di Assologistica Andrea Gentile.

“Sul sito dell’Autority ci viene ricordato che in Italia pur avendo l’emergenza coronavirus prodotto effetti anche sulla libera circolazione di persone e merci, tuttavia proprio nei trasporti, prima che in altri settori, sono attesi segnali di ripresa in ragione della funzione essenziale di servizio a favore di imprese, utenti e passeggeri. E dopo questa frettolosa analisi, in netta controtendenza con quanto viene rilevato e temuto dagli operatori del settore, arriva la triste e davvero “inappropriata” notizia, nei termini che seguono: “Non essendo stati disposti per legge provvedimenti che differiscano o sospendano la richiesta di versamento del contributo annuale, si dà avviso che nella sezione “Contributo per il funzionamento” anno 2020 del sito web sono pubblicate le informazioni per la dichiarazione e il versamento del contributo relativo al corrente anno dovuto dagli operatori economici del settore del trasporto, con prima scadenza il 30 aprile p.v.”

“Assologistica chiede un immediato intervento del ministero competente, affinché si ponga rimedio a questa richiesta, fuori tempo e fuori luogo, semplicemente sospendendola!”, conclude Gentile.

In primo piano

100 nuovi IVECO S-Way alimentati ad HVO per il gruppo SMET

SMET ha scelto 100 nuovi IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, che saranno consegnati nel corso di quest'anno e destinati ad attività di trasporto lungo l'intero territorio nazionale. I 100 IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, modello AS440S49T/P, sono trattori a due assi dotati di motore Cursor 13...

Transpotec Logitec 2024, i temi chiave e il programma

A meno di un mese da Transpotec Logitec, ecco il programma formativo che animerà le quattro giornate. I temi chiave dell’evento – la transizione energetica, il mercato e le professioni, l’impatto sulla mobilità urbana, l’innovazione e la sicurezza – saranno affrontati attraverso un ricco programma d...

Articoli correlati