Nel settore dei trasporti i soggetti di piccole e medie dimensioni operano a servizio di pochi, grandi committenti, e non hanno possibilità di far pesare il proprio valore contrattuale. Analizzare il loro ruolo è l’obiettivo del convegno “L’aggregazione nell’autotrasporto: solo storia o anche futuro?”, organizzato da Assotir, che si terrà martedì 19 settembre prossimo, presso il “Parlamentino” del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. I lavori inizieranno alle 9.45.

“Con questo convegno – spiega la Presidente Nazionale dell’associazione, Anna Vita Manigrasso – vogliamo riportare al centro della discussione politica il valore strategico che hanno i consorzi, e in generale l’aggregazione tra le PMI nel settore. Queste strutture, sebbene in alcune occasioni abbiano dato adito a delle critiche, hanno comunque rivestito un ruolo fondamentale nel settore. E nell’attuale fase economica rappresentano una concreta possibilità di svolgere un ruolo nel mercato per quelle realtà aziendali meno strutturate che da sole non potrebbero sopravvivere”.   

“Assotir – aggiunge Claudio Donati, segretario Generale dell’Associazione – crede fermamente che l’aggregazione, opportunamente rivisitata e adeguata, possa costituire un’ipotesi imprenditoriale valida per gli operatori del nostro settore. Oggi più che in passato, perché il mercato del trasporto si è profondamente trasformato, concentrandosi nelle mani di pochissimi grandi operatori che impongono regole e prezzi. Confrontarsi con loro è possibile solo se si esprime una massa critica di livello, in grado di offrire i servizi richiesti. Noi pensiamo che uno dei compiti principali di un’associazione sia quello di aiutare le imprese a maturare l’idea che, facendo squadra, si pesa di più. Spesso gli imprenditori, non solo quelli dei trasporti, mostrano una certa resistenza, ma noi intendiamo riportare questo tema al centro dell’attenzione delle aziende, delle istituzioni e del mondo associativo. Perché è stato accantonato per troppo tempo”.

Ad aprire la giornata di lavori sarà la Presidente nazionale di Assotir, Anna Vita Manigrasso. La parola passerà quindi a Fabio Lo Cascio, Direttore Generale di CON.SA.T, il consorzio di imprese di autotrasporto facente parte del Sistema Assotir, che farà il punto sull’attività svolta in oltre venti anni di vita, sui possibili sviluppi e sulle strategie messe in campo per affrontare le sfide poste al settore del nuovo contesto economico.  

Successivamente, si terrà una tavola rotonda per approfondire i temi al centro del convegno. Parteciperanno Enrico Finocchi, presidente del Comitato Centrale dell’Albo degli Autotrasportatori; Massimo Campailla, professore di Diritto della Navigazione e dei Trasporti presso l’Università degli Studi di Trieste; Massimo Marciani, presidente del Freight Leader Council; Claudio Villa, presidente di Federtrasporti; e Claudio Donati, segretario generale di Assotir. Le conclusioni dei lavori sono affidate a Edoardo Rixi, viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

LEGGI QUI L’ARTICOLO RELATIVO AL PRECEDENTE CONVEGNO ORGANIZZATO DA ASSOTIR

In primo piano

Articoli correlati

L’IVECO S-WAY vince il Red Dot Award nella categoria Product Design

“Siamo estremamente orgogliosi che la giuria del Red Dot Award abbia premiato il nostro design progettato intorno al cliente, che riflette la qualità superiore dell’S-Way, coniugando in modo efficiente estetica, funzione e innovazione’” ha dichiarato Marco Armigliato, Head of Industrial Design, Ivec...

DAF, 75 anni di veicoli industriali

DAF Trucks festeggia 75 anni di attività nel settore della costruzione di veicoli industriali. Nei primi anni, l’azienda era conosciuta a Eindhoven come “Fabbrica di macchine di Van Doorne”.