SAF-Holland prepara la sua partecipazione allo IAA Transportation 2022, distante ormai solo poche settimane. Il costruttore sarà ad Hannover con le ultime soluzioni sviluppate, tra cui non manca ovviamente il SAF TRAKr, che nel 2022 verrà introdotto nella produzione standard. L’assale elettrificato per i rimorchi – che si avvale di un sofisticato sistema per il recupero di energia in frenata – è progettato per ridurre i consumi e migliorare le performance dei trailer, riducendo al contempo il rumore.

SAF-Holland allo IAA 2022: oltre il SAF TRAKr

Allo stand SAF-Holland si parlerà anche del sistema SHAC (SAF-Holland Automatic Coupling) di aggancio automatico tra semirimorchio e motrice, basato su sensori e finalizzato ad automatizzare e accelerare le attività di aggancio e sgancio. Parte, invece, da un requisito di legge (sarà obbligatorio dal 2024) il sistema SAF TIRE PILOT I.Q. per monitorare la pressione degli pneumatici: quando questa scende al di sotto del valore preimpostato, un indicatore informa il conducente e il sistema di gonfiaggio pneumatici aumenta automaticamente la pressione. Il sistema digitalizzato previene danni agli pneumatici, ne ottimizza la durata e fa risparmiare carburante grazie al mantenimento della pressione corretta.

saf-holland iaa 2022
Il sistema SHAC (SAF-Holland Automatic Coupling) di SAF-Holland

Infine, SAF-Holland sta lavorando ad un semirimorchio intelligente connesso in rete, integrato all’interno di processi logistici digitali. Il progetto Smart Axle mira a garantire maggiore sicurezza, ottimizzazione dei processi, riduzione dei costi complessivi e rispetto delle ultime normative.

In primo piano

Il nostro esclusivo Supertest dell’IVECO S-WAY 490

Questo è l’Iveco S-Way 490 che Vado e Torno ha provato in esclusiva per l’Italia sull’impegnativo percorso del Supertest 500 km, dove il pesante stradale Iveco ha realizzato, con 3,81 chilometri percorsi per ogni litro di gasolio consumato, una prestazione che lo proietta di diritto nell’olimpo dei ...

Articoli correlati