Un traguardo storico per la Joint Venture nata tra Daimler Trucks e Kamaz, storico produttore di autocarri (da noi noto più che altro per le straordinarie performance nella Dakar): nello di assemblaggio DK RUS di Naberezhnye Chelny (Tatarstan) è stato prodotto il 25.000esimo Mercedes Actros, l’ultima incarnazione dell’ammiraglia della Stella.

mercedes actros

Mercedes Actros, un traguardo importante per l’internazionalizzazione del marchio

Nello specifico il camion che ha raggiunto lo storico traguardo è un Mercedes Actros 1845 LS, arrivato nell’impianto produttivo russo con alcune parti pre-assemblate nello nello stabilimento Mercedes-Benz di Wörth, in Germania. Le operazioni per mettere a punto il kit sono state effettuate nel CKD Center (CKD = Completely Knocked Down). Una volta preparate, le componenti del camion sono state spedite verso la Russia su una nave container, pronte poi per essere assemblate in loco, proprio nello stabilimento DK RUS, dove prendono vita la maggior parte dei mezzi della Joint Venture Daimler-Kamaz.

Una strategia, quella messa in piedi dal Colosso tedesco con il CKD Center a Wörth per collegare i vari punti della filiera con la casa madre, che in oltre cinquant’anni di attività ha visto l’invio di più di 750mila kit di assemblaggio, in più di sessanta paesi nel mondo. Un concetto riassumibile, stando alla nota Daimler, nell’espressione “Shipping Quality”.

Mercedes Actros, un successo dietro l’altro

L’ultima generazione di Mercedes Actros e Arocs è stata introdotta sul mercato da DAIMLER KAMAZ RUS nel 2018. Entrambi i modelli sono disponibili sul mercato russo anche con l’innovativa Mirrorcam. Inoltre, dalla metà del 2019, le cabine dei Mercedes Actros e degli Arocs vengono prodotte anche nel nuovo stabilimento di produzione Chelny, parte delle strutture DK RUS. Uno slancio costante che dal 2010 ha portato alla vendita di più di 35.000 autocarri Mercedes-Benz e FUSO sul mercato russo.

Euro V o Euro VI: il dilemma della Russia

Nel 2020 DK RUS ha inoltre avviato la produzione e la vendita del Mercedes-Benz Actros in versione conforme all’EURO VI. Se nel breve periodo le norme sulle emissioni Euro V continueranno ad essere in vigore in Russi, il lancio dell’Actros Euro VI prodotto localmente fornisce un vantaggio non di poco conto per i clienti russi, soprattutto in merito ai minori costi di gestione nel caso di consegne internazionali. Infatti le aziende di trasporto russe che utilizzano questo autocarro per le loro tratte estere evitano di pagare le tasse maggiorate imposte dall’UE per l’utilizzo di veicoli con standard di emissione Euro V e inferiori.

In primo piano

Articoli correlati

Le soluzioni di Scania presentate a LetExpo 2024 

Scania ha confermato conferma la propria presenza alla terza edizione di LetExpo 2024, un evento promosso da ALIS dedicato al mondo della logistica, dei trasporti e dei servizi alle imprese in programma a Veronafiere da martedì 12 a venerdì 15 marzo. 

Daimler Truck e Linde insieme per il rifornimento di idrogeno liquido

Daimler Truck e Linde Engineering presentano sLH2, una tecnologia di rifornimento sviluppata congiuntamente per l’idrogeno liquido sottoraffreddato. Rispetto all’idrogeno gassoso, l’idrogeno liquido sottoraffreddato (sLH2) consente una maggiore densità di stoccaggio, una maggiore autonomia, un rifor...