DKV Mobility, tra i principali fornitori di servizi per la mobilità in Europa, ha annunciato che il sistema di telepedaggio europeo DKV BOX EUROPE è stato esteso all’intera rete stradale svizzera, mandando a segno così un ulteriore estensione della propria rete e del proprio pacchetto di servizi.

“L’obiettivo di DKV Mobility è quello di aprire ogni strada per facilitare la catena di approvvigionamento in tutta Europa. Siamo lieti di aver integrato la Svizzera nel DKV BOX EUROPE, una soluzione che oltre a promettere affidabilità e convenienza ai nostri clienti con flotte di camion, offre loro una maggiore efficienza aziendale”, afferma Jérôme Lejeune, Managing Director Toll di DKV Mobility.

DKV BOX EUROPE, i paesi serviti sono 11. E le strategie proseguono

Con l’inserimento della Svizzera, il sistema di telepedaggio europeo raggiunge così la copertura di 11 Paesi (Germania, Belgio, Francia, Austria, Spagna, Portogallo, Bulgaria, Italia, Ungheria, Polonia e Svizzera) e 3 sistemi di pedaggio per l’attraversamento dei tunnel Warnow (DE), Herren (DE) e Liefkenshoektunnel (BE).

“DKV è sempre attenta ad ampliare i propri servizi e facilitare le operazioni dei suoi clienti. Siamo orgogliosi e soddisfatti di aver raggiunto anche questo traguardo e di poter offrire ai nostri clienti un servizio in grado di garantire l’interoperabilità attraverso ben 11 Paesi europei, tra cui da oggi anche la Svizzera”, ha poi concluso Marco Berardelli, Managing Director di DKV Italia

In primo piano

Articoli correlati

Solera annuncia una partnership strategica con Axalta

Grazie alla collaborazione con Solera, Axalta è il primo produttore di vernici per carrozzeria a fornire i dati per calcolare con precisione le emissioni di CO2 dei prodotti e dei processi utilizzati durante la riparazione, anziché le medie generali del settore.