Sono tanti i testimoni che hanno potuto osservare una inusuale carovana di mezzi pesanti d’epoca solcare le strade nel sud della Germania. Nessuna rievocazione storica in vista, né tanto meno nessun evento organizzato da autotrasportatori appassionati: quello che ha visto come protagonisti alcuni storici camion e autobus Mercedes tra le regioni della Baviera e della Renania-Palatinato è stato un vero e proprio “trasloco”, organizzato da Daimler Truck in vista dello spin-off con Mercedes-Benz che sarà operativo a partire dal prossimo 1° dicembre.

I veicoli storici, alcuni ancora semoventi e altri trasportati su speciali rimorchi a pianale ribassato, sono partiti da Stoccarda (e dalle zone limitrofe), dove ha sede Mercedes-Benz, in direzione Wörth am Rhein, cittadina delle Renania-Palatinato dove è ubicato il mega impianto di produzione dei veicoli pesanti di Daimler Truck. La loro nuova casa sarà il BIC (Application Information Centre) dello stabilimento di autocarri.

Tra gli autocarri storici c’erano un Mercedes-Benz LP 333 del 1960 (noto come “millepiedi” per i suoi due assi anteriori sterzanti) e un Mercedes-Benz LP 608 che è stato il primo autocarro prodotto nello stabilimento di Wörth recentemente inaugurato nel 1965. In futuro, Daimler Truck ospiterà la sua collezione di reperti storici principalmente vicino alle sue sedi di camion e autobus. Altro materiale d’archivio ed esposizioni saranno trasferiti nelle prossime settimane.

Daimler Truck, la storia dei veicoli pesanti cambia sede. E continua a stupire

La collezione di Daimler Truck comprende circa 130 veicoli, di cui circa 30 erano precedentemente situati a Stoccarda e dintorni. Questa collezione comprende anche propulsori, parti e accessori dei 125 anni di storia dei camion dell’azienda. Gli archivi di Daimler Truck erano precedentemente distribuiti su più di 160 metri quadrati di spazio di stoccaggio. I documenti riempivano più di 2.000 metri di scaffali su diversi livelli. Il materiale d’archivio comprende 2.600 rotoli di pellicola e 600 nastri magnetici che contengono oltre 1.000 ore di immagini storiche in movimento.

“Anche se in futuro Daimler Truck andrà per la sua strada, noi e i colleghi delle auto e dei furgoni continueremo a condividere una storia piena di spirito pionieristico, una ricchezza di idee e il coraggio di intraprendere nuove direzioni”, ha commentato ha commentato Sven Gräble, Head of Operations Mercedes-Benz Trucks, responsabile della rete di produzione globale di Mercedes-Benz Trucks, dopo aver accolto il convoglio al suo arrivo nella sede di Wörth. “Sono lieto che abbiamo trovato una nuova casa per i nostri veicoli commerciali storici nei nostri stabilimenti di camion e autobus – ha poi proseguito. Questi testimoni su ruote dei tempi passati rappresentano i 125 anni di storia di Daimler Truck. In futuro, si troveranno proprio accanto agli impianti di produzione dei veicoli pesanti di nuova concezione che stiamo sviluppando”. Passato, presente e futuro dunque, in un unico luogo.

Il polo museale Mercedes-Benz di Stoccarda continuerà a svolgere il suo ruolo

Finora i veicoli classici e l’archivio della Daimler AG sono stati gestiti centralmente a Stoccarda. Dopo la scissione aziendale, l’archivio analogico del gruppo per i temi generali dell’azienda prima della separazione rimarrà a Stoccarda insieme all’archivio delle auto e dei furgoni. Il Museo Mercedes-Benz di Stoccarda-Untertürkheim continuerà ad essere il principale luogo accessibile al pubblico per la storia comune dell’azienda, compresi i camion e gli autobus.

Fino ad oggi le esposizioni di camion e autobus sono state ospitate in quattro sedi principali: il Museo Mercedes-Benz di Untertürkheim, lo stabilimento di Wörth e due magazzini vicino a Wörth e Stoccarda. I camion e gli autobus si trovano anche in varie altre strutture dell’azienda e come prestiti espositivi in diversi musei internazionali.

Daimler Truck, il mezzo più antico è del 1898

L’oggetto da collezione più antico di Daimler Truck è un Daimler Motor-Lastwagen originale del 1898. Un altro pezzo forte è una replica della prima Daimler Motor-Lastwagen del 1896. L’oggetto più veloce è un camion da corsa Atego costruito nel 2000. Ha 1.500 CV e una velocità massima di 200 chilometri all’ora. Oltre ai reperti dei primi tempi della produzione di veicoli commerciali, la collezione contiene anche diversi veicoli concettuali orientati al futuro. I dipendenti di camion e autobus, così come quelli di automobili e furgoni, potranno utilizzare l’archivio digitale anche in futuro, così come gli storici, i rappresentanti dei media e altre persone interessate. Le collezioni digitali riguardanti la storia della Daimler che sono di natura generale o che non possono essere attribuite specificamente all’una o all’altra azienda saranno accessibili attraverso entrambe le società.

Oltre al materiale d’archivio, il primo trasferimento prevedeva anche il trasporto dei seguenti veicoli commerciali storici da Stoccarda a Wörth: un autobus panoramico Mercedes-Benz O 321 H (1962), un Mercedes-Benz L 1500 con generatore a gas di legna (1937), Unimog 70200 No. 2 (Gebr. Boehringer, 1946) e un trattore diesel Mercedes-Benz OE (1926). Questi veicoli sono stati trasportati da due Mercedes-Benz Actros e un Unimog U530 dell’attuale gamma di prodotti di Mercedes-Benz Trucks. Erano accompagnati da un Unimog U400 da rally, che era stato utilizzato come veicolo di servizio durante il Rally Parigi-Dakar nel 2006.

In primo piano

Articoli correlati

ACT Expo, Kenworth svela l’innovativo mild-hybrid SuperTruck 2

Risultato di un investimento congiunto da parte del Dipartimento dell’Energia americano (DOE) e Paccar, il veicolo demo SuperTruck 2 presentato da Kenworth (una società Paccar) ad ACT Expo è stato sviluppato negli ultimi sei anni nell’ambito di una collaborazione con il programma SuperTruck del DOE....

Volvo amplia l’offerta di camion alimentabili a biodiesel

Il B100 è ora disponibile per un'ampia selezione di motori nei modelli Volvo FL, FE, FM, FMX, FH e FH16. L'attuale gamma di camion Volvo per impieghi medi e pesanti viene oggi offerta con motorizzazioni alimentate a diesel, biodiesel, HVO, CNG (gas naturale compresso), LNG (gas naturale liquefatto),...